Cucina regionale italiana

Dolci natalizi siciliani

Già da qualche settimana nelle case degli italiani si respira l’aria della Festa più importante dell’anno. L’albero di Natale è stato addobbato, il presepe allestito meticolosamente e mentre la corsa agli ultimi regali è quasi finita si pensa già al menu da mettere in tavola per la cena della Vigilia e il pranzo del 25 e 26 dicembre.

In ambito culinario, però, ogni famiglia segue usanze e tradizioni natalizie che differiscono in base alla regione di appartenenza. Questo non solo per le pietanze principali – per fare qualche esempio al nord è un classico preparare tortellini in brodo e ravioli di carne mentre in altre regioni non si rinuncia al pesce nemmeno a Natale – ma in modo particolare per quanto riguarda i dolci. Esistono, però, dei dolci di origine regionale famosi e consumati da tempo in tutto il nostro Paese, come il classico panettone o il tronchetto, e altri invece più strettamente legati al proprio territorio.

DOLCI TIPICI DEL NATALE IN SICILIA

Molti dei dolci natalizi siciliani rientrano tra quelli più conosciuti e apprezzati in tutta Italia per la loro bontà. Durante le festività di questo periodo oltre ad apparire in bella vista nelle vetrine delle pasticcerie più rinomate, molte famiglie li preparano in casa secondo le antiche ricette della tradizione. Sono dolci che anche a Natale presentano gli ingredienti e i prodotti tipici dell’isola, come il miele, il pistacchio, le mandorle e gli agrumi.

Buccellato e Buccellatini

Il dolce natalizio siciliano per eccellenza è il Buccellato, una grossa ciambella di pasta frolla ricoperta di miele e decorata con frutta candita e zucchero. Il suo interno è farcito con un composto di fichi, mandorle, uvapassa, noci, pinoli, nocciole, pistacchi, scorza d’arancia, zuccata, spezie e con l’aggiunta di cioccolato.

Una variante della ricetta del Buccellato sono i Buccellatini, dei biscotti il cui ripieno si prepara macinando i fichi secchi, le mandorle e le scorze degli agrumi. Il tutto mescolato con miele, caffè tiepido e cioccolato a pezzi.

Torrone

In Sicilia il torrone lo si trova tutto l’anno ma è a Natale che avviene il maggior consumo di questa croccante prelibatezza. I suoi semplici ingredienti sono miele, mandorle e zucchero, fatti cuocere e modellati finchè non si amalgamano bene tra loro assumendo la classica forma di tavoletta o mattoncino da tagliare a pezzi una volta freddo.

Frittelle dolci

In questo nostro excursus tra i dolci natalizi siciliani non possiamo dimenticare le frittelle dolci zuccherate. I sfinci, nella forma dialettale, si preparano con un semplice impasto di farina, uova, lievito di birra e scorza di limone. Questo composto dopo aver riposato per circa un’ora viene diviso in piccole palline da friggere in abbondante olio bollente fino a raggiungere una perfetta doratura. Una volta pronte, le frittelle vanno servite con una golosa copertura di zucchero o miele. Una vera bontà!

Panettone siciliano

In Sicilia, infine, si è sempre più diffusa una versione rivisitata del classico panettone con i canditi e l’uvetta di origine milanese. Si tratta del “panettone siciliano”, la golosa variante al pistacchio realizzata nelle migliori pasticcerie artigianali dell’isola ed esportata anche fuori dai confini regionali.